venerdì 31 gennaio 2014

ISF 059 - Il Guerriero di Luce

Data astrale, inizio fase 'Happiness' su Luna 2 nel sestante Carnival in riferimento a Orione.
La giornata pare improntarsi tranquilla: speriamo bene. Giornata da impostare quindi in direzione Zen.
Come post ci sta un 'fanta' estratto da Il Guerriero di Luce, un pezzetto corto e 'volatile'...
---
È spazio.
Spazio profondo, infinito creato, firmamento cosparso di stelle.
Miriadi luminose e sfocate da distanze incommensurabili.
Immobilità.
Vortice.
Una spirale di curva singolare e concentrica mi si presenta dinanzi e al di sotto è come un tunnel da seguire, da imboccare in un nero corvino scevro di astri. È un invito, una convocazione che non posso ricusare.
Volo.
Fluttuo… incorporea entità siderea, astrusa essenza di creatura pensante, e nella mia non-forma attraverso il vortice, in un susseguirsi d’omogenei gorghi crescendi e alla mia sinistra. Significa essere accolto.
Una stella giunge, mi viene incontro. È ripresa di coscienza immediata la mia, e mi passa attraverso, irrisoria fonte di sola luce, prima che riesca a capacitarmi di quello scontro imprevisto. Non ero preparato. Non ho percepito null’altro tranne discernere e accettare passivamente. Inesperienza. Sono un Guerriero di Luce, non devo dimenticarlo mai. È essenziale.
---
Hasta internauti, la parte quieta della Forza sia con Voi.

lunedì 27 gennaio 2014

Kipple.it: Kipple intervista Dario Tonani e Claudia Graziani

Data astrale. 'Return November rain' è in soliquio cosmico (non significa nulla ma suona bene, come 'Smoke on the water senza voler per forza tradurne il testo). A volte conviene solo ascoltare senza il bisogno di capire...
Andiamo di fantascienza? Chi meglio di Kipple!

Buona giornata internauti, per quanto umida. E' solo una faccenda 'interiore' di percezione.

Kipple.it: Kipple intervista Dario Tonani e Claudia Graziani:...: Oggi Kipple ha il piacere di intervistare Dario Tonani, autore di successo che  in passato ha già rilasciato una stupenda intervista su ...

sabato 25 gennaio 2014

Espressioni Zen da 'Il Guerriero di Luce' - Milani Marco - EDS (Ashtar -...

Data astrale. Se è domenica, sempre troppo presto in ogni caso.
Quelle mezze mattine in cui i Gremlins ti si attaccano alle spalle ancora in sottocoperta...

Hasta internauti, buon ascolto e/o visione.

martedì 21 gennaio 2014

ProgettoTerra2017 (booktrailer) di Marco Milani.mp4

Data astrale. 23 del primario post Agnes. La nebbia ha deciso di far concorrenza alle scie chimiche.

Buona giornata, internauti.

domenica 19 gennaio 2014

ISF 055 - super memoria

Data astrale. Inizia la settimana delle macchie solari sull'astro A della binaria Matheson. La notizia buona è per i negozi che vendono i reflex di onde magnetiche: affari d'oro.
In sintesi, la notizia che mi è pervenuta. Magari è roba vecchia, ma continua a farmici 'bighellonare mentalmente' dietro con tutto quel che ne potrebbe conseguire.
---
La super memoria. 
E' un meccanismo molecolare. Manipolando un meccanismo molecolare che decide se trasformare un qualche evento in un ricordo fugace, che si dissolve in poco tempo, o in un ricordo duraturo, che perdura a lungo termine.
Ci sono attori molecolari nel cervello umano. Il consolidamento dei ricordi richiede la produzione di molto materiale proteico a ridosso delle giunture di comunicazione (sinapsi) tra neuroni e richiede anche la formazione di nuove sinapsi.
Il meccanismo, RISC, facilita la sintesi proteica che consolida il ricordo. Tra tutte le molecole 'Armitage', un regolatore chiave che deve essere distrutto per favorire la formazione di un ricordo duraturo. Manipolando il meccanismo RISC, che chiama in gioco molte molecole di tipo diverso, si altera la memoria a lungo termine arrivando a raddoppiarla. Mettendo viceversa RISC ko vi è incapacità di trattenere i ricordi duraturi.
E' un meccanismo mnemonico rimasto attivo negli organismi più evoluti, attivabile attraverso medicine che abbiano qualche componente di RISC come bersaglio d'azione.

Hasta internauti. Che la settimana porti qualcosa di tangibile, in positivo.

venerdì 17 gennaio 2014

ISF 054 - poem

Data astrale. Venerdì 17 sul pianeta Originary. E' tradizione passare la giornata con la mano sinistra in posizione 'pro-scrotus'.
Buon pomeriggio, internauti. Incosciente degli effettivi meccanismi neuronali che sconquassano un cervello, e sulla motivazione a livello 'scelte' che fanno propendere verso un qualche 'settore' rispetto a un altro, ecco il post odierno: una poesia. Roba datata, oserei dire vecchia.

Ricordi
velati e fuggevoli,
liberi di vagare
al limitar di coscienza.
Magie estive
di canne di bambù,
di acque stagnanti
e biciclette rosse.
Luminosi sorrisi,
spontaneità bambina
ad un sole giallo,
a volti chiari,
a nuvole bianche.
Immagini
spurie di teorie di atomi,
da presenze premature,
da contatti via cavo.
Ricordi.
Passioni astratte
in realtà quotidiana,
che rendono vago
il passare dei giorni.

martedì 14 gennaio 2014

ISF 053 - sensei

Data astrale, 3° quarto della 127ma luna nascosta. Su Iceland sbocciano le petelie sbrecciate per la prima volta dalla terraformazione del pianeta.
Oggi è giorno di riflessione. La domanda è: può una lastra di ghiaccio contenere una storia?

Buon risveglio, internauti. La Forza sia con Noi.

lunedì 13 gennaio 2014

Kipple.it: Esce literazione 18 di NeXT, il bollettino connett...

Data astrale. Su Scatman (pressi di Tau Ceti) oggi 'free saint', ovvero ognuno ci piazza quello che vuole.
Qualche giornata di assenza dopo il rush di inizio anno nuovo, e si festeggia con una nuova 'image profile'. E dirò di più: - Mica briscola!
Ribatto con l'articolo dell'uscita di NeXT, la miglior rivista di tutti i tempi...
Buona serata, internauti.

Kipple.it: Esce literazione 18 di NeXT, il bollettino connett...: E' uscita la 18esima iterazione di NeXT, il bollettino connettivista che, per questo numero, si affida alle illustrazioni di France...

martedì 7 gennaio 2014

Kipple.it: Uno dei racconti di fantascienza più brevi mai scr...

Data astrale. Eletto papa Benedetto 34° nel 2231. E' passato di qui un mio amico, viaggiatore nel tempo... Non riusciva a tenersi la notizia per sè...
Bando alle ciance, un post di Roberto Bommarito su Kipple che è "d'obbligo" ripostare.

Hasta, internauti.

Kipple.it: Uno dei racconti di fantascienza più brevi mai scritti. Firmato: Arthur C. Clarke.: La scorsa settimana abbiamo parlato di Fredric Brown e della sua narrativa breve, spesso brevissima . Ma Brown non fu il solo ad adopera...

lunedì 6 gennaio 2014

la maschera di pazuzu by vito introna booktrailer lyric by apparence o...

Data astrale. Il giorno delle scope volanti... più o meno sera.
Per continuare senza complicarsi troppo la vita, le festività sono state abbastanza creative e questo è uno dei risultati.
Hasta internauti, e parafrasando il tizio che in Cina piazzava auguri a modo suo: "restiamo insieme, potrebbe essere un anno 'interessante'."

venerdì 3 gennaio 2014

ISF 049 - anno del drago

Data astrale. Pianeta 'Fog & Rain', 5° giorno dell'anno del drago.
A tal proposito volevo scrivere una storia con i draghi a soggetto, e in questo, all'invero del solito, sono arrivato a partire dalla fine.
-----
Vidi poi salire dalla terra un'altra bestia, che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago. Essa esercita tutto il potere della prima bestia in sua presenza e costringe la terra e i suoi abitanti ad adorare la prima bestia, la cui ferita mortale era guarita. Operava grandi prodigi, fino a fare scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti agli uomini. Per mezzo di questi prodigi, che le era permesso di compiere in presenza della bestia, sedusse gli abitanti della terra dicendo loro di erigere una statua alla bestia che era stata ferita dalla spada ma si era riavuta. Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia. Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d'uomo. E tal cifra è 666.
------
Oki, scherzavo. Questo è il solito copia/incolla: Apocalisse 13, 11-18. Però un'ideuzza in stile 'ioscrivofanta' potrebbe saltarci fuori.

Buon sabato, internauti. La Forza sia con Voi.

giovedì 2 gennaio 2014

ISF 048 - good news...

Data astrale. 2014. Ripartiamo...
Ben ritrovati, internauti. Che dire... la nostra vita prosegue...
L'anno 'dicono' sia nuovo. Le rotture mi sembra continuino a essere le stesse... Con qualche giorno sul groppone ho avuto tempo di pensare, la mente mi si è imbizzarrita. Può essere un bene, può essere un male, ma condenso in questo post una serie di pensate/zen/domande tipo una sintesi elaborativa che non so a cosa porterà... forse a niente, forse a qualcosa... Ditemi voi, se ovviamente è il caso di dire qualcosa.
-----------
Lo chiedo a Dio. Penso che sarà la mia fonte d'informazione primaria. Tra l'altro non conosco nemmeno Lui, potrebbe essere l'occasione.
Non so chi è Dio, cos'è. Non conosco la verità. E cosa gli chiedo... Dio, cos'è la verità?
Sento già gli ingranaggi mentali scricchiolare paurosamente sotto lo sforzo indotto da una simile questione. Un paio di neuroni devono esserci incrociati a formare una prima supposizione.
Dio è uno. La verità è una sola.
Dio come la Verità. Ipotizzare un rapporto potrebbe essere semplicistico, ma vuoi che sia sempre e comunque tutto difficile? Se metto come base di partenza che sono la stessa cosa Dio-Verità, se trovo l'uno trovo anche l'altra. Se poi mi sbaglio posso provare per un'altra strada, ma intanto...
la mente frega. Questa è una certezza. Riesce a incasinarti ed è subdola. Anche adesso mi ha ridotto a un confusionario esternatore di parole che si arrabatta a cercare una via da seguire partendo da un'arrampicata a mano libera su un muro di vetro. La mente è nel cervello, il cervello è nella testa, la testa sul corpo, quindi è corpo. Il corpo morirà e la mente lo seguirà sulla scia, se non deciderà di assentarsi già da prima sfruttando le occasioni presentate da 'Alzaimher e i suoi fratelli'. Percui la ricerca deve partire e svolgersi oltre i limiti della mente. In una sola parola: meditazione.
Questo schema-non schema sta piantando le basi. Si sta radicando, e ne sono lieto. “Meditare: dal latino meditàri, fermare la mente sopra alcune cose, attentamente e a lungo”.
'Il caso'. È stato poi un caso? E soprattutto, esiste il caso?
L'elenco delle cose che non so si sta allungando, ma in cuor mio prende forma la non più remota ipotesi che forse, con un'unica risposta potrei sopperire a tutte le domande. È la mia vena di ottimismo che ogni tanto risplende tra i grigiori delle maschere e ruoli dell'esistenza.
-----------------
Buon anno nuovo.